mercoledì 13 febbraio 2013

Taccuino di caffè - Special edition - Melting Plot.


Oggi desidero dedicare tutto il mio taccuino del mercoledì sulle cose belle della rete a questo progetto che supera i confini della rete stessa, compresi quelli geografici. Mi piace pensare alle cose belle. Credo che al netto di una vita questo possa portare fortuna e soprattutto metterti in contatto con le idee migliori dell'Universo. 

Infatti, in mezzo allo scorrere molto, molto misterioso della vita, mi è capitata questa fortuna. Ovvero quella di conoscere colei che ha pensato e ideato nel 2006 questo progetto per la Scuola Holden e che se ne occupa, ora, per la direziona artistica. 

Lei si chiama Alessandra Minervini, se siete esperti di libri ed editoria e affini saprete già che scrive, fa la editor e collabora per l'appunto con la Scuola Holden e con LiberAria Editrice, ed è semplicemente un genio visionario!

Melting Plot: Storytelling in Europe è un'idea bellissima, multiculturale, spalanca gli orizzonti ma è anche molto concreta; e che comincia questa primavera. 

Tre città. Madrid, Torino e Vienna. 

Sei eventi e nove artisti. Scrittori, Musicisti e Visual Artist: questa chiamata è per voi.

Se guardate qui ci sono tutte le informazioni dettagliate che vi servono, e il bando da scaricare per partecipare, ci sono dei criteri e una selezione: in palio, 1.500 euro e un'esperienza artistica molto bella, molto bella davvero.

Qui in inglese per eventuali amici stranieri. E qui ulteriori utili informazioni sul progetto, molto ispiranti.

Si comincia a Torino il 12 e 13 aprile e in ogni città, durante ogni evento, un ensemble di tre atristi realizzerà un reading unico dedicato alla città che li ospita. Ogni artista sarà coinvolto in due eventi diversi e due differenti città.

Questa è un'idea corroborante, galvanizzante ed energizzante, che mi mette di buon umore solo a pensarci. 

C'è il concetto di prendere e uscire di casa, la consapevolezza che essere artisti possa significare qualcosa di nuovo, anche viaggiare con gli altri, respirare aria nuova, unire le forze e le menti con differenti persone, creare qualcosa di nuovo e insieme, qualcosa di legato agli spazi che abitiamo, alle città, quindi guardare dove sei, capire cosa ti circonda. Sono quelle esperienze di vita e culturali che ti restano nella circolazione sanguigna, nei ricordi più felici. 

Avete idea? Quali e quante emozioni e sensazioni e creazioni può scatenare una simile possibilità? 
E ultimo ma non ultimo: guadagnare anche dei soldi. 

In questi tempi sciagurati etc. etc. Riuscite a immaginare niente di meglio?

Fossi in voi, parteciperei numerosi!

Musica per tutto questo? Se mi perdonate il gioco di parole con il caffè, ho pensato a Trans Europe Espresso (che oggi offro io, naturalmente). 

E buon proseguimento di settimana. 






3 commenti:

Sabrina ha detto...

Ciao Noemi! Bellissimo taccuino, oggi! Hai ragione: basta poco per sentirsi felici, un'idea come questa, per esempio, che ti fa sentire parte del mondo, anche se sei "piccolo" Un saluto a te e ai lettori. Sabrina

noemi ha detto...

Grazie Sabrina, un abbraccio :)

towritedown ha detto...

Bello davvero. E soprattutto denso di informazioni, grazie :)
Grazia