lunedì 10 giugno 2013

#Anteprime13 - Giorno#3!

Colazione prima di ripartire da Pietrasanta per Torino. Un momento di silenzio per prendere appunti e non pensare a niente. Sentire solo profumi e rumori di sottofondo.

C'è qualcosa di spirituale qui.

Notavo molto gli angolini, di cui sono fan.

Nonché la sfrontata coolness di questi luoghi.

L'altro ieri ho scordato di dire che Francesco Bonami presentava il suo prossimo libro sulle #icone. Sto leggendo il suo ultimo sull'essere un artista.

Il pomeriggio di domenica invece è cominciato con Rossella Calabrò. Il suo prossimo libro riguarderà un ascensore. Capace di ascoltare.

Giovanni Lindo Ferretti.

L'emozione più bella di ieri è stata una piccola cosa ma di grande profondità. Il momento in cui Angela Rastelli ha annunciato il titolo del prossimo libro di Antonio Pascale, Le attenuanti sentimentali. L'attimo preciso in cui ha pronunciato il nome. Il nome di qualcosa che non esiste ancora ma presto nascerà. Era il tramonto e avevano suonato le campane, nel Chiostro c'era profumo di erba e di vento.

Pausa panino. Ringrazio i beni di conforto della sala stampa. Dovrò fare una dieta specifica per tutti i taralli che ho ingerito.

Pausa caffè (sì, c'è un museo nel Cortile del Chiostro)

Diego Abatanuono è un simpaticone, ci credereste?

Eccolo. W il vip watching.

Vorrei esporre al mpondo i miei pensieri su Sveva Casati Modignani. Già l'anno scorso me l'ero gustata tutta la sua oretta piena di discorsi incantatori. Questa signora è deliziosa. Che vi piacciano o meno i suoi libri, ha un talento fuori dal comune. E uno smalto impeccabile. Il suo prossimo libro tratterà temi forti sulle donne e il dolore. Il suo incontro è stato l'unico in cui il pubblico ha fatto domande, non volevano lasciarla andare via.

Ascoltare.

Ozpetek. Qualcuno giustamente si è chiesto se davvero anche lui avesse ben pensato di scrivere un libro. Sì, in effetti a quanto pare è proprio così. Una storia un po' autobiografica sul cinema. ;)

I blogger di Anteprime. Sono persone serissime e concentrate.

Quindi. Tutto inizia e finisce con un caffè. Pensateci. Tutto.

4 commenti:

Gloria Ghioni ha detto...

Persone serissime... hihihi ;) Un abbraccio bella

noemi ha detto...

:D

Anonimo ha detto...

Uno di questi non era serio, posso garantire :-D (anonimo)

peppe stamegna ha detto...

bel reportage!
complimenti