proudly supporting

giovedì 1 ottobre 2009

Passaparola?


Perché? Mi chiedo di fronte a questa pubblicità progresso che dovrebbe invitare i cittadini alla lettura. Perché amici? Perché la gente che legge è tutta vestita di bianco (fatto salvo il cappello beige della nonna)? Perché il bambino indossa una t-shirt con il collo anni Novanta? Perché il gazebo inondato di vento e di luce new age? Nella migliore delle ipotesi potrebbero assomigliare a cherubini intenti a cibarsi del nettare degli dei. Nella peggiore sembrano spilorci alieni che ci guardano da lontano. Ahimé l'effetto di questa campagna ai miei occhi risulta l'oopposto di quello (credo) desiderato. "La lettura è una cosa strana, per noi che ci vestiamo tutti di biancoooo" Mi sussurrano queste comparse. Come fantasmi provenienti dall'al di là. Così, per parlare chiaro, si allontana dai libri chi è già lontano e non si avvicina proprio nessuno.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

è vero questo tuo raccontino.e quindi hai ragione.

noemi cuffia ha detto...

eh eh grazie :)

Amis ha detto...

Oddio, sì perché?

Sembrano gli adepti fanatici di una brutta setta?

Ma chi le fa ste pubblicità? Mah...

A.