giovedì 11 settembre 2008

Una lunga notte/7.

Primo giorno di lavoro.
Prendevo certe medicine "tranquillanti" che mi aveva passato di tasca in tasca un'infermiera strabica con la sua mano paffuta la sera in cui mia mamma si è sentita male la prima volta. Mentre il dottor Anike, con il suo sorriso di fatica bianco accecante che spuntava sulla faccia nera granitica, mi diceva che stava facendo il possibile, che era abituato a lottare.
Non era proprio un lavoro. Era uno stage. Qualche anno prima di quel giorno, poche persone sapevano pronunciare quella parola. Steig, stas, steg. Se ne sentivano di tutti i colori. Clare mi aveva insegnato a pronunciarla nel modo corretto. Una parola-assassina che oggi tutti conosciamo e ripetiamo ripetiamo fino allo sfinimento. Il solito stage con piccolo rimborso spese. Non mi stupiva, non ci facevo caso. Mi andava tutto bene. Accettavo tutto, non contestavo niente. Con mia mamma così, con tutti quei tubi, quegli aghi, quei rumori di apparecchiature sconosciute, quei vicini di letto morenti, quel sangue. Quei responsi dei medici, così pessimisti, così gelidi. Ancora di più: non mi importava niente di me, del non-lavoro. Chissenefrega chissenefrega, mi ripetevo. Avevo questi due pensieri che mi aiutavano a vivere: gli occhi aperti di mia mamma e la piccola pancia di mia sorella, che presto sarebbe diventata grande e rotonda. Erano due creature che stavano combattendo per stare in questo mondo.
[Continua...]

4 commenti:

amis ha detto...

Hai già in mente lo sviluppo di questa storia? Ti prego, portala fino alla fine...poi troviamo un modo per pubblicarla...

UN BACIO FORTE!

Amis

noemi ha detto...

Amica grazie per questo commento. Ho tardato a rispondere perché ho pensato a come farla finire e mi è venuto in mente. Grazie amica, sei troppo gentile.

UN BACINE GRANDISSIMO

N.

Anonimo ha detto...

Claire è incinta? Mi piace questo personaggio... non mi sembra di essermi persa delle puntate... ma come è successo? :-0 Cioè chi è il padre?
Annalisa

noemi ha detto...

Ciao piccola

si, Clare aspetta un bambino e bè il padre è il suo fantastico marito...è successo in modo tradizionale diciamo :D