sabato 28 novembre 2009

Cuor contento.

E' come un regalo divino, ad esempio una farfalla che ti vola vicino tutta bianca a metà novembre. Una gatta che partorisce i gattini. Una canzone vecchia e nuova che si intreccia nella corteccia del tuo cervello e lo accende come un albero di Natale!

E' come una verità rivelata, una torta molto dolce che cresce nel forno, il pensiero improvviso che c'è ancora un pezzo, un millimetro, una fetta molto dolce di futuro. Il pensiero improvviso dell'amore.

Il pensiero improvviso di qualcosa che può succedere ancora, magari oggi magari domani. Il pensiero improvviso di vivere e mille e cento immagini acquatiche e marine e celesti che ti volano intorno.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

ciao brava, ma sei complicata.

ale ha detto...

Amica mia, le tue parole in questa buia e bagnata domenica mi hanno messo di buon umore. Grazie!
un bacio, ale

noemi cuffia ha detto...

Ale! Grazie. A me questo tuo commento sta risollevando l'animo in questo orrendo grigissimo lunedì mattina!

noemi cuffia ha detto...

Complicata?

Annalisa ha detto...

Questo è un pensiero che no riesco a toccare più. Questo è il solo regalo che vorrei avere ma che non credo riceverò.

noemi cuffia ha detto...

Cara Annalisa. Questo tue tue parole mi dispiacciono molto. Non so perché ti senti così e non ti nego che mi sento spesso in quel modo anche io. Quella mia sensazione di "cuor contento" è purtroppo rara e sporadica. Ma quando accade la voglio scrivere e far leggere agli altri. Sono certa che ricapirerà al più presto anche a te. Avrai questa sorpresa dalla vita. Lo spero e te lo auguro con tutto il cuore.