giovedì 5 aprile 2012

Dimitris Christoulas.


Oggi avrei voluto scrivere un post "normale" ma la notizia del signore di 77 anni suicida in piazza Syntagma in Grecia ha catturato purtroppo la mia attenzione. La piazza del Parlamento è da tempo il simbolo delle proteste in quel Paese piegato dalla crisi economica e dalle durissime misure del governo Papademos. Dimitris Christoulas ha lasciato un biglietto in cui spiegava la sua preoccupazione per se stesso e i figli e le ragioni di questo gesto estremo. Per qualche notizia qui o qui

3 commenti:

claclina ha detto...

è stato abbastanza shockante leggere di questo povero vecchietto, sopratutto visto che il giorno prima un'altra signora aveva fatto la stessa cosa a gela e il telegiornale dice che il tasso di suicidi per la crisi aumenta di anno in anno.
la gente non si può uccidere soltanto per questo. è comprensibile ma non è giusto. i governi di questi paesi dovranno pagare, e spero che accada prima possibile, non se ne può più di campare così...

vania rifugio da tutti ha detto...

ciao, e' veramente terribile che una persona sia ridotta a preferire la morte piuttosto di vivere come ilgoverno la costringe a vivere.
e' inutile fare gli auguri di Pasqua con queste notizie

noemi ha detto...

@claclina: è davvero impressionante: spero che ci sia presto un miglioramento.

@vania: sì. la notizia è stata di quelle tristi e purtroppo rappresentative...