proudly supporting

giovedì 3 maggio 2012

L'alba di Talulla :)



L'alba di Talulla!! 

Ho aspettato con grande curiosità questo libro. Ci sono legata da un nodo stretto, un nodo alla gola, qualcosa di realmente vivo e fisico. 

Perché sono stata lei! Una lupa mannara. 

Quindi se volete anche voi un mondo perfettamente coerente in ogni piccolo dettaglio, dove le persone si trasformano, diventano Wulf, e mangiano le altre persone, lo avete trovato in quello di Glen Duncan, ormai è sicuro, due indizi fanno una prova. Dopo L'ultimo lupo mannaro, non solo finirete per credere a tutto anche questa volta, ma vi accorgerete di sentirlo nel corpo e nello spirito; finirete per sentirvi lei anche voi, e addirittura vi ritroverete, questo lo garantisco io, ad augurarle Buon appetito, Talulla!

Dicevo che sono stata lei, mi sono immedesimata in lei per inventare un possibile incipit della seconda parte dell''Ultimo lupo mannaro, che dunque è finalmente arrivata e si chiama L'alba di Talulla. E qui c'è il racconto che avevo scritto, e che mi aveva portato fortuna ;)

Il gioco è che in questa saga cambia la voce narrante, il protagonista del primo libro non c'è più, ora c'è lei, Talulla, una "bambina (pausa) molto (pausa) cattiva". 

Che poi non è vero, Talulla non è per niente cattiva. La straordinaria capacità di scrittura di Glen Duncan (che a vederlo in effetti a un lupo ci assomiglia sul serio...) ci fa entrare nella sua testa e percepire il mondo come lei, scoprendo che la cattiveria non c'entra, che la ragazza è semplicemente viva, un po' troppo carnivora, e molto reale. Ovvero: soggetta al dolore. 

Un po' come quando guardando Edward mani di forbice inizi a muoverti diversamente per paura di tagliuzzare tutto con le dita, anche qui in breve tempo vedi il mondo, e specialmente i corpi umani, con altri occhi, con altra fame, con altra paura. 

Questo scrittore fa un effetto torrenziale, tumultuoso, sinuoso e irrefrenabile. 

Davvero, è qualcosa di speciale. L'effetto è quello di situazioni potenzialmente pericolose ma se ben usate fanno bene, che funzionano. Come ad esempio di un buon vino rosso, un Barolo, un Barbaresco, quelli che te li ricordi per tutta la vita.

Ah, per milanesi e non solo: questa sera, dalle 18.30 in poi, c'è una festa, un bel cocktail party per Talulla con Glen Duncan che firma autografi e altre cose belle, per le info, qui!



Nessun commento: