martedì 10 marzo 2009

Crisi.

"Sto vivendo una crisi e una crisi c'è sempre
ogni volta che qualcosa non va

Sto vivendo una crisi e una crisi è nell'aria
ogni volta che mi sento solo

So che rimarrò distratto per un po'
Quindi rimarrò altrettanto distante

Quando inizia una crisi è un po' tutto concesso
quasi come a carnevale

Quando è in corso una crisi dimentico tutto
e posso farmi perdonare

So che rimarrò un po' assente da scuola
e forse non andrei nemmeno al lavoro


Quando arriva una crisi riaffiorano alcuni
ricordi che credevo persi

Cosa penso di me cosa voglio da te
dove sono cosa sono e perchè

Ho il sospetto che non sia un buon esempio
camminare a un metro e mezzo da terra

Molto spesso una crisi è tutt'altro che folle
è un eccesso di lucidità

Sta finendo la crisi e ogni volta che passa una crisi
resta qualche traccia

Infatti ultimamente rido per niente
e non mi nascondo più facilmente
e malgrado sembri male
cambia solo il modo di giudicare

Sto vivendo una crisi e una crisi c'è sempre
ogni volta che qualcosa non va"


Colgo al volo l'impressione di questa vecchia canzone dei Bluvertigo per capire in modo definitivo che la Crisi è arrivata anche dalle mie parti. C'è crisi, la crisi che è peggio del '29, c'è grossa crisi. In tempo di crisi purtroppo si risparmia. Quanto a me, devo anch'io risparmiare. E risparmiare anche le parole: poiché questa crisi è grande e ce ne potrà essere bisogno in futuro. Metterei allora le mie parole negli scatoloni, sotto vuoto, sotto canfora per fare un cambio di stagione di parole. Allora avviso che questo blog sarà messo in cassa integrazione per un po'. Arrivederci.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Cioè? Non è che non scriverai più vero? tu sei brava a scrivere. :)
Crisi=opportunità! Apriamo un negozio di qualcosa :) magari di bicchieri mezzi pieni :) che ne pensi?

Annalisa

noemi cuffia ha detto...

:) in questo periodo avrei sì e no la possibilità di aprire, se va bene, la porta di casa mia!!!! Però in effetti potremmo sicuramente aprire un negozio di nasi rossi da clown e papillon che spruzzano inchiostro simpatico!!

amis ha detto...

Noemi,

potremmo vendere anche martelli di gomma e fialette puzzolenti e quell'anello con il fiore che spruzza acqua, che mi è sempre piaciuto...andrebbero a ruba!

Un abbraccio,

amis

P.S. la parola di oggi è IMENT

noemi cuffia ha detto...

viva i clown: ho un'idea: la prossima volta che ci vediamo tutte e tre, più SAIMON ovviamente, ci vestiamo da clown: sarebbe un bel modo di riconoscersi, visto che saremo oramai vecchie decrepite...(almeno, parlo per me) :(