martedì 24 marzo 2009

A gentile richiesta...

Avevo deciso di chiudere questo piccolo blog e di non tornarci più. Quella della cassa integrazione era una scusa: avevo deciso di lasciar passare il tempo fino a farlo morire di stenti per autoconsunzione! Ma ieri una persona per me molto importante (mia mamma) mi ha chiesto di riaprirlo. O meglio, mi ha detto che la lettura di questo blog le dava allegria e la teneva in contatto con me e con l'esercizio della lettura in un modo unico e difficile a spiegarsi. Sarà strano, sarà incomprensibile agli altri, sarà un segno dei tempi ma questa cosa mi ha fatto così piacere che ho deciso di rimettermi a scrivere ogni tanto. Per chi leggerà e per mia mamma prima di tutto: rieccomimi. Ciauz.

13 commenti:

Susanna Sara Mandice ha detto...

brava stellazza!!!
anche io ti voglio leggere, se smetti di scrivere ti do tante botte sulla testa, capito???

baci baci

noemi cuffia ha detto...

Che carina, GRAZIE!!!!! Bacioni a te e spero a presto!!!

noemi cuffia ha detto...

Che carina, GRAZIE!!!!! Bacioni a te e spero a presto!!!

Anonimo ha detto...

Guarda che anche se non commento ti leggo sempre!!! meno male che hai cambiato idea...
Ila

noemi cuffia ha detto...

Ma grazie Ila!!!!!!!!!! Un abbraccione :)

Anonimo ha detto...

scrivi sempre
mamma

noemi cuffia ha detto...

va bene peppia

amis ha detto...

Il commento di tua mamma è stupendo...non aggiungo altro...

Mi commuove.

Un abbraccio enorme,

Amis

la parola è FORET

noemi cuffia ha detto...

Grazie amica mia, ti voglio bene.

La parola è anagramma di FORTE...

amis ha detto...

...come sei tu!


Amis


p.s. parola di oggi COLSIS

(avrà a che fare con la mia abilitazione?)

noemi cuffia ha detto...

Grazie Amis

penso proprio di SIS

Sara Giorgia ha detto...

Meritate tante cose belle

noemi cuffia ha detto...

Anche voi piccola Sara