domenica 9 gennaio 2011

Si trasforma in un razzo missile.


Ecco la mia prima volta in snowboard. Immagini che si commentano da sole. Palate di buona volontà. Simpatia. Ma poi dolore di chiappe e calde lacrime. In compenso però una soddisfazione cosmica nell'alzarmi in piedi. Dev'essersi sentito così anche l'homo sapiens sapiens credo.

:)

buona notte a tutti da tazzina delle nevi.

6 commenti:

Heddi Goodrich ha detto...

Wow, Noemi! Proprio come me la prima (e l'ultima) volta che ho fatto snowboarding (su un vulcano!). Questo si' che e' un buon inzio all'anno nuovo - fare esperienze nuove, in bella compagnia.
Tanti auguri!
heddi.

noemi ha detto...

@Heddi: su un vulcano?? wow e sì è stato proprio così, grazie e auguri anche a te !!!!

✿ Elena ✿ ha detto...

Ciao tazzina delle nevi!! :)
Il dolore alle chiappe passerà, le lacrime si asciugano facilmente...ma la soddisfazione di rialzarsi resterà indelebile! :)
baci baci

barchetta ha detto...

che forte snowboard..al di là delle cadute dev'essere stato divertentissimo!!!

noemi ha detto...

@Elena: oh, è proprio quello che volevo sentirmi dire proprio oggi che ho le ossa rotte e sono un po' malinconica: mi hai davvero tirato su il morale :D grazie.

noemi ha detto...

@barchetta: sì, molto bello. per me è stata un'emozione enorme. l'ultima mia volta sulla neve risale al '93, avevo 13 anni (se conti che oggi ne ho 30...). :D :D