venerdì 3 aprile 2009

"Amore mio infinito".

Iniziano le commemorazioni per il decennale della morte di Giulio Einaudi. Dichiaro qui pubblicamente il mio amore totale, infinito, spassionato per tutti i suoi libri. Un amore eterno, che non ricordo più quando è iniziato e non voglio sapere se finirà. Un amore coltivato in segreto, nelle infinite ore di lettura. Negli infiniti riverberi della luce bianca di gran parte delle copertine.

3 commenti:

amis ha detto...

Signorina,
lei è una romanticona d'altri tempi!


Un abbraccio,

a
p.s. La parola di oggi è ANDINGS...alluderà alla "fane" di tutti i nostri problemi...?!

Anonimo ha detto...

IL TUO NUOVO ROMANZO HA UN INIZIO TRAVOLGENTE.. BUONA FORTUNA CON LA SECONDA FRASE! SENTO CHE LAVORI A UN NUOVO ROMANZO, VERO!!!

noemi cuffia ha detto...

Rossella: eh sì lo sono...e, ancora, sì è proprio la FANE.

Anonimo: Sì, che sia la volta buona e che mi venga in mente una seconda frase degna della prima!!