proudly supporting

domenica 19 aprile 2009

"A Dio piacendo".


Su una TV privata c'è il programma del cuoco Guerrino. Mio papà lo guarda e, a suo dire, impara le cose base. Anche se, dico io, non ha molto da imparare essendo mio papà da sempre un ottimo cuoco. Comunque questo cuoco Guerrino pare sia molto ruspante, non proprio un damerino. E si congeda dai suoi affezionati telespettatori con un bonario "A Dio piacendo, ci vediamo la prossima puntata!". Bello sognare Alain Ducasse, in questi giorni in Piemonte per un premio, o fantasticare sulle ricette di Ferran Adrià, o favoleggiare sulle ricette di Gualtiero Marchesi. Per non parlare del divino Paul Bocuse. Però lunga vita anche al bravo cuoco Guerrino.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

ciao, GRAZIE alle tue amiche, sto leggendo le storie del 2008/2009, mi hanno sta pingianrere,ho scritto tutto giusto? ciao mamma

noemi cuffia ha detto...

Ciao mamma, grazie a te, ma adesso è il momento di ridere un po', non piangiamo più, va bene? Ci vediamo tra poco