domenica 15 maggio 2011

Salone del Libro/3.















































































































































Grazie grazie e tanti caffè a: Edizioni E/O (gentili e colorati), Book to the Future (tazzina relatrice sofisticata), Isbnedizioni (lupeschi), Fratelli Frilli Editori (moooolto carini), Jonathan Franzen (all you need is love), luminoso stand Einaudi (trova la tazzina), fulgente redazione di Finzioni con piccola delegazione di Librisulibri (la fantastica libraia), mini-raduno twitter più simile a pranzo di famiglia con i simpatici @polid0ri, @dontyna, @matteobertone, @ArtNite, @trustinart, @melamela, @lingottofiere, @ludospagn, @ffornaro, @_barbara.

To be continued.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

...mi ricorda il nano da giardino del papà di Amelie, che veniva fotografato in giro per il mondo...
ciao

noemi ha detto...

@Anonimo: Esatto! L'idea è la stessa: quella tazzina ha molta voglia di leggere e di viaggiare tra gli stand, non ne poteva più di stare chiusa nella credenza. La mia preferita è quella con Finanzcapitalismo ahah :P

Marta Traverso ha detto...

Mi sono riletta ora tutta la tua blog cronaca dal Salone... ho solo due parole da dire: CHE INVIDIA. Il prossimo anno piuttosto dormo sotto a un ponte ma ci voglio essere!!!

noemi ha detto...

@Marta!! Se riesci a venire il prossimo anno, ne vale davvero la pena! :)

Sara Giorgia ha detto...

belli tutti

noemi ha detto...

@Sara: sì, infatti: è bello essere belli :P