lunedì 13 settembre 2010

Un giorno, su Indie Riviera.

Ciao, buon lunedì, buona settimana e buon tutto quello che può andare bene.
In questi ultimi giorni ho letto un libro, Un giorno, di David Nicholls (Neri Pozza, l'editore) - un romanzo che è diventato subito un bestseller. Una storia d'amore e amicizia, ambientata per lo più in Inghilterra, che trafigge il nostro passato recente e molte altre cose.

Ho scritto la mia opinione qui, su Indie Riviera!

Spero vi potrà interessare. E in ogni caso: buona lettura!

:D

9 commenti:

rifugio da tutti ha detto...

ciao, la trovo una storia molto coinvolgente, grazie per avercela segnalata.
a presto
PS: come va la corsa? io per ora tengo duro. rieco a fare i famosi 20 minuti senza morire, adesso punto ai 30 minuti senza infarto...

noemi ha detto...

Grazie Vania!

La corsa va bene, tengo duro, non mollo e punto anch'io ai trenta minuti. Mi serve tantissimo :)

rifugio da tutti ha detto...

è vero. Serve molto anche a me. Prima di iniziare mi viene l'attacco di pigrizia, ma poi mentre corro e dopo la doccia tutto passa e tutto è sotto una nuova prospettiva.

noemi ha detto...

Già! E a me serve anche a far passare le attese di risposte di lavoro, altrimenti rischio letteralmente di impazzire...

rifugio da tutti ha detto...

per fortuna a me non è mai capitato, visto che lavoro in proprio, però ti capisco ... tieni duro vedrai che qualcosa arriva.

noemi ha detto...

Grazie Vania!

Anch'io in realtà ho una parte di lavoro in autonomia e una parte (spererei molto) da dipendente.... ho momenti buoni e altri pessimi, ma in effetti ultimamente ho tenacia più che mai e conto sul futuro con fiducia!!!

GRAZIE, perché i tuoi commenti mi fanno sempre piacere!

Jasmine ha detto...

Oh, a me il libro è piaciuto un sacco. A parte il finale che ci son rimasta proprio malissimo :(

Jasmine ha detto...

Oh, a me il libro è piaciuto un sacco. A parte il finale che ci son rimasta proprio malissimo :(

noemi ha detto...

Anch'io Jasmine :( di sasso proprio.