venerdì 9 aprile 2010

Esercizi di sopravvivenza/11.

Questo esercizio è un po' mentale.
S'intitola: ignorare i brutti sogni. Chi non è soggetto a brutti sogni? Spero qualcuno. Ma non è il mio caso. Purtroppo faccio brutti sogni in continuazione: potessi venderli, sarei ricca! Tanto per dirne uno recentissimo, questa notte un vero serial killer - con tanto di guanti di gomma per non lasciare le impronte - entrava bel bello dalla mia finestra. O_O Non aggiungo altro.

Ora: bisogna pur sopravvivere a questa cosa. Ed ecco il mio consiglio. Ignorare. Non è facile. Soprattutto se si è cresciuti in una società che attribuisce ai sogni poteri magici. Intanto prendere coscienza che essi provengono da dentro e non da fuori, che essi non determineranno nulla nella realtà, è cosa solo all'apparenza scontata. Per me è una conquista inestimabile, ad esempio. Da quando l'ho capito, ho imparato a rispondere con l'indifferenza a questi - talvolta feroci - attacchi di me contro me.
Un po' come i capricci dei bambini, immagino. A furia di ignorarli, smettono. Caro il mio serial killer, tu non esisti, non conti niente, sei fatto di nulla mischiato col niente (cit.)!
:)
Buon inizio di week end a tutti.

2 commenti:

eple ha detto...

Purtroppo i brutti sogni hanno il vizio di lasciarti addosso quella strana sensazione anche da svegli.

Faccio spesso incubi di vario genere, ma i peggiori sono quelli che, mentre li sogni, più che "horror" sono inquietanti, e magari di sogno in sogno si risognano alcuni luoghi...

Il consiglio di ignorarli comunque non è per niente stupido, così come il raccontarli a qualcuno (poveretto!): esorcizza subito le cattive sensazioni :)
Ciao!

(su Twitter sono dubhdubh)

noemi ha detto...

Ciao dubhdubh!! Con questo nome tra l'altro è impossibile dimenticarsi di te :)

Grazie, in effetti anche a me capitano luoghi ricorrenti e particolarmente inquietanti. Oppure posti che non riesco mai a raggiungere. Raccontarli è molto importante e se non fosse per le persone che mi ascoltano, dopo certi incubi, mi sarei sentita davvero persa. A volte poi rivelano moltissimo degli stati d'animo, penso che uno psicologo potrebbe confermarlo. La mia paura ad esempio adesso è di smarrire le sicurezze ottenute con tanto impegno. La cosa più bella però poi è fare un bel sogno, per fortuna a volte capitano anche quelli!