martedì 12 aprile 2011

Tazzine d'autore.

Buongiorno! Siete su Tazzina-di-caffè e questa è una nuova fantastica rubrica.

:)

Ho iniziato nei giorni scorsi a chiedere ad alcuni amici-blogger se volevano prendersi un caffè con me. Per parlare, perché è primavera, per vivere, per passare il tempo. Sono contenta perché hanno accettato. Ed eccoci qui. Da oggi, ogni tanto, compariranno queste tazzine d'autore: piccoli o piccolissimi post firmati da qualcuno che non sono io.

Ehh, sì, mi sembra molto divertente. Io ho chiesto loro di scrivere tre righe ma anche una due cinque o sei a caso, su qualsiasi argomento, aforismi, racconti, poesie, frasi sulla vita, sulla scrittura, sul mondo dei blog, sull'attualità, sull'amore, sulla puntata di Report, sulle devitalizzazioni dentali, sulla deriva dei continenti, sull'invisibilità degli acari, sul bunga bunga, su Pirandello, sul perché viviamo, sulla luccicanza, sulla filosofia Emo, sulle verdure di stagione.

Tutto, purché breve. Qualcosa da leggere proprio nel tempo di un sorso di caffè.

E quindi.

Lui si chiama Matteo Bertone, qui trovate il suo sito, i suoi lavori e i suoi blog. Su twitter è @matteobertone. Nemico spietato dei treni, ci viaggia sopra tutti i giorni. Vampiro dal cuore tenero, scrittore che riempie la carta di colori, illustratore di storie. Il suo ultimo racconto, finalista al concorso di Isbn, mi ha davvero colpita.

Questa è la sua tazzina d'autore:


La versione di Matte

Loro credono che sia facile. Pensano che sia un gioco o un maledetto passatempo. – Che bravo! – dicono. – Anch’io vorrei saper scrivere – dicono. – Coltiva questo hobby!

Credono che sia un hobby. Come coltivare l’orticello dietro casa.

Non sanno che io odio scrivere, lo detesto. Restare chiuso in casa davanti a un monitor che mi brucia la vista pian piano. Da solo. Tra polvere e avanzi di cibo.

Il problema è che non posso farne a meno, non posso più smettere. È un demone che si nutre di parole. Quando non ho idee, mi viene la gastrite. Quando ne ho, è come avere la dissenteria. Devo correre a urinare quello che ho in testa.

Scrivere, per me, è come macinare pietre e poi setacciare per giorni e giorni la polvere cercando di trovare granelli d’oro.


Grazie Matteo. Alla prossima tazzinad'autore.

c\_/

13 commenti:

dirimpa ha detto...

Bella iniziativa, complimenti! :) A questo punto e' d'obbligo una pausa caffe'... :)

noemi ha detto...

@dirimpa: grazie!!

Lu ha detto...

Bello, mi piace. E' anche sufficientemente pulp! ;-p
Complimenti a Matteo e grazie per la condivisione.
A Noemi ancora complimenti per l'idea, e grazie!

P.S. Vedrò di palesarmi più spesso... ^__^

noemi ha detto...

@Lu: grazie!! Spero che Matteo legga il commento :D quanto a te: a prestissimooooo :D

e grazie anche qui!

Matte ha detto...

Grazie mille!
Soprattutto grazie alla mia amica Noemi per quest'occasione che ho colto al volo!

...a presto!!!
:[

noemi ha detto...

@Matte: grazie a te Matteo!!! Molto bella la tua tazzina!

noemi ha detto...

@Matte: grazie a te Matteo!!! Molto bella la tua tazzina!

pencil ha detto...

belllissima tazzina d'autore! complimenti a tazzina e al vampiro del web

inbetweenwords ha detto...

Bellissima tazzina! :)

noemi ha detto...

@pencil: grazie!!! :)

noemi ha detto...

@inbetweenwords: grazie!! Spero proprio che Matteo legga questi commenti!!

Matte ha detto...

Grazie Ilaria!!!!
Ci vediamo prestissimo!!

Sara Giorgia ha detto...

mi piacciono le tazzine d'autore! viva Noemi!