venerdì 10 giugno 2011

Verso una direzione.

E anche oggi a Milano son successe tante cose.

E altrettante ne ho scoperte, ascoltando, a Editech (vedi post precedente), parecchi concetti per me prima del tutto sconosciuti.

Il mondo dell'editoria digitale, se così si può dire, è decisamente più ampio di quel che immaginavo - e non so perché adesso, dopo una frugale cena a base di scaloppine al limone, zenzero e noce moscata (sì, esatto), mi sento come se avessi fatto un viaggio nello spazio.


Coprendo distanze siderali - da Giove a Saturno alla Luna e quasi al Sole - balzando con le mie stesse gambe tra le stelle di Palazzo delle Stelline, tentando di catalogarne almeno qualcuna con la punta delle dita.

Oppure come se avessi fatto una full immersion di due giorni a Babele.

In una parola sono come quando il vento soffia forte verso una direzione. Solo che tu sulle prime non capisci quale. E ti senti sospingere invece da più lati, nell'incertezza emozionante, anzi conturbante del passo successivo.

Comunque ho raccolto tanto materiale, conosciuto persone nuove, simpatiche, banchettato con prosecco e salmone e insalatine di orzo e tanti caffè con biscotti e di prima mattina una briochina ai mirtilli mi ha anche donato sincera fiducia nell'Universo.

Quindi, con questa disposizione d'animo, di chi ha tenuto gli occhi e le orecchie spalancati tutto il giorno (salvo quei due tre piccoli abbiocchi pomeridiani da testa-che-cade, nulla a che vedere comunque con "la signora russante" che pure ha allietato ben più di un partecipante al convegno) e ora deve un momento raccogliersi per rendersi conto di cosa ha visto e sentito, ma soprattutto di quale sia la sua vera identità, quale il suo destino, quali le sue doti, quali i suoi sbagli: me ne andrò quieta a guardare la televisione :P

O forse più elegantemente a leggere un romanzo, addormentandomi di certo a metà/inizio del primo paragrafo.

Ma domani mattina spero di raccontarvi davvero di più. Quindi se volete: stay tuned.

E buon week end.




8 commenti:

platipuszen ha detto...

sentirti raccontare i luoghi è sempre un po' come esserci stati di persona. grazie per il viaggio :)

noemi ha detto...

Cara @platipuszen :) Grazie a te. Mi piacerebbe tanto rivederti :)

platipuszen ha detto...

mi sto adoperando per venire in occasione del TFF ;)

noemi ha detto...

@platipuszen :) :) che bello: qui c'è un caffè sabaudo che ti aspetta!

platipuszen ha detto...

ah ci conto! :)

noemi ha detto...

@platipuszen: prenoto un tavolino ;)

pencil ha detto...

argomento super interessante: leggerò con grande curiosità i tuoi prossimi post perchè al momento per quanto riguarda l'ebook sono piuttosto in confusione anche io!(il fatto che non sia riuscita a completare il puzzle del giochino per ipad tratto dal mio libro con la mia illustrazione è grave?)

noemi ha detto...

@pencil: grazie :) ahahahahah no, non è grave, perché tu hai creato quelle immagini dal nulla, è stupendo :) :)